QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

TRAMA QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

Qualcosa di Meraviglioso, film diretto da Pierre-François Martin-Laval, racconta la storia di Fahim Mohammad (Ahmed Assad), costretto ad abbandonare il Bangladesh insieme al padre nel 2008 a otto anni, arriva a Parigi, dove gli viene rifiutato l’asilo politico.
Mentre vive come immigrato clandestino, tra vagabondaggio e rischio di espulsione, il piccolo Fahim incontra Sylvain (Gérard Depardieu), importante coach di scacchi della Francia, deciso a fare di lui un campione. Nonostante la diffidenza iniziale nei confronti dell’uomo, il ragazzo riesce cl tempo a fidarsi del suo allenatore fino a stringere con lui una forte amicizia. Sylvain riesce a portare Fahim al Campionato Nazionale di scacchi, indetto proprio nel periodo con maggior possibilità di espulsione. Fahim deve riuscire a vincere e diventare Campione di Francia per poter restare nel Paese…

PANORAMICA SU QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

La storia di uno sfavorito che in maniera inattesa si trova a lottare per la vittoria. Un canovaccio eterno, che non va mai in crisi, e testimonia l’istinto di tutti noi di parteggiare per Davide contro Golia, per l’outsider, per quello che apparentemente non dovrebbe neanche competere. Come Fahim, giovaneragazzo che fugge insieme al padre dal suo paese, il Bangladesh, arriva a Parigi, e si trova in situazione irregolare dopo una richiesta di asilo politico. La svolta potrebbe essere il campionato francese di scacchi: vincerà o lo cacceranno? A interpretarlo l’esordiente totale Assad Ahmed, che si è dovuto allenare per essere credibile come abile giocatore di scacchi. Dopo una settimana di corsi il suo istruttore l’ha portato col resto della classe a partecipare a un torneo, proprio come accade nel film; e indovinate? Ha vinto la sua partita.

Qualcosa di meraviglioso, in originale semplicemente Fahim, è una storia vera, l’adattamento del libro autobiografico scritto da Fahim Mohammad, Sophie Le Callennes e Xavier Parmentier, pubblicato nel 2014.
Il regista Pierre-François Martin-Laval ha anche scritto la sceneggiatura, per cui ha tratto naturalmente spunto dal libro, ma anche dalle conversazioni con le persone direttamente coinvolte nei fatti. Martin-Laval si è spesso dedicato al cinema di commedia, come attore e come regista.

Il maestro burbero e severo di Fahim è interpretato da Gérard Depardieu, scelto per la somiglianza con il personaggio reale che ha ispirato il suo personaggio, ma soprattutto perché è uno dei grandi attori del cinema europeo, oltre che icona di ribellione e di ricerca dei piaceri della vita. In carriera ha vinto il premio come miglior attore a Cannes, è stato nominato a 17 César (ne ha vinti due), a un oscar, a due David di Donatello, a due BAFTA, e ha vinto un Golden Globe, una Coppa Volpi e un Leone d’oro alla carriera a Venezia.
Data di uscita:05 dicembre 2019

Genere:Biografico, Drammatico

Anno:2019

Regia:Pierre-François Martin-Laval

Attori:Gérard Depardieu, Ahmed Assad, Isabelle Nanty, Pierre-François Martin-Laval,Pierre Gommé, Didier Flamand

Paese:Francia